Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
Seleziona Lingua


Centro sociale Consultorio Familiare (Consultorio "Il Campuccio" della Misericordia di Firenze, onlus)
Dal 1999 in Parrocchia, presso alcuni locali delle Suore in via Villani 21/a, si è trasferito il Centro Sociale Consultorio Familare, che si costituì nel 1979 con il nome Consultorio "Il Campuccio", su sollecitazione dell'allora cardinale Giovanni Benelli.
Il Centro Sociale Consultorio Familiare è iscritto alla Confederazione Nazionale dei Consultori d'ispirazione cristiana.



E' aperto tutti i giorni e non ha fini di lucro. La sua attività  si incentra sulla consulenza in varie situazioni di disaglio individuale e relazionale e, attraverso competenze professionali specifiche, può valutare casi anche molto complessi. Il Consultorio si apre anche al sociale con interventi mirati attracerso corsi, conferenze, seminari e punti di ascolto in vari ambienti come scuole, comunità, case-famiglia o verso gruppi di soggetti accomunati da una stessa difficoltà .
E' un servizio socio-sanitario che offre consulenza gratuita su tutti i problemi che riguardano il rapporto persona/famiglia. E' un punto di accoglienza che si fa carico del disagio e della sofferenza della persona, della coppia, degli adolescenti e degli anziani.
Ultimamente il Provveditorato agli studi ha chiesto la collaborazione del Consultorio presso vari Istituti superiori e alcuni degli operatori si dedicano a questa attività .

Nel 2007, dopo quasi 30 anni di attività , il Consultorio si è trovato costretto a cercare sostegni per continuare a portare avanti i suoi progetti.
Questo appello è stato raccolto dalla Misericordia di Firenze, perché "Il Campuccio" è un patrimonio cittadino che non poteva andare disperso. La Misericordia ha così deciso di entrare - con 4 soci - nell'assemblea del Consultorio acquisendone la maggioranza. E' nato così il Consultorio Familiare "Il Campuccio" della Misericordia di Firenze Onlus: un nuovo servizio della Confraternita che si apre alle persone in difficoltà . Un sodalizio importante frutto della sinergia di esperienze e competenze maturate da organizzazioni da sempre impegnate nel mondo dell'assistenza ai più deboli e bisognosi.

Per il Consultorio l'ingresso della Misericordia ha rappresentato un rafforzamento e la possibilità  di riprendere alcuni progetti, lasciati indietro, come quelli legati al tema della prevenzione, perché se il disagio può essere affrontato e sconfitto, sarebbe auspicabile poterlo prevenire. L'équipe di professionisti costituisce l'organo tecnico-scientifico della struttura che garantisce, oltre alla grande professionalità , anche tanta umanità .

* La presidente del Consultorio è la dott.ssa Gloria Romei Gori.
** Coordinatore dell'équipe è il Prof. Gianluca Provvedi, Docente presso la Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica dell'Università  degli Studi di Siena; Didatta della "Società  Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva" (SITCC) e della "Associazione Italiana di Psicologia e Psicoterapia Costruttivista" (AIPPC), Coordinatore Didattico della Scuola di Psicoterapia Cognitiva a indirizzo Costruttivista del CESIPc di Firenze (http://www.cesipc.it/cesipc.html).

E' presente come membro del Consultorio anche il prof. Carlo Conti, Presidente del CIS, Centro italiano di Sessuologia (http://www.cisonline.net/). Medico e già  docente di Genetica e Sessuologia Medica presso l'Università di Firenze, si occupa di Consulenza Familiare e Sessuologica sia a livello didattico che clinico.
Autore di numerose pubblicazioni e relazioni a Congressi italiani ed esteri.

L'équipe del consultorio è formata da:
assistente sociale, consulente familiare, consulente legale, esperto in sessuologia medica, geriatra, ginecologo, medico generico, pedagogista, pediatra, psicologo, psicoterapeuta, consulente etico.

*La segreteria del Consultorio è aperta il
Lunedì, Mercoledì, Venerdì dalle 10,30 alle 12,30; gli interventi sono programmati per appuntamento.
Telefono: 055 2298922
e-mail: il-campuccio@libero.it


Esiste un preciso modello deontologico, accettato da tutti.
Quando un caso viene preso in carico ne viene certificata la veridicità  e si intraprende un primo percorso di 10 colloqui con l‘utente. Questo poi viene orientato in un ulteriore percorso oppure rinviato alla psicoterapia che è un iter molto più lungo e complesso.

Tutti i professionisti provengono dalla scuola di Consulenza Familiare in modo che il linguaggio utilizzato sia comune.
Nei progetti futuri il Consultorio vorrebbe tornare ad operare con gli anziani - come nei suoi primi anni di vita - attraverso gruppi di sostegno. Anziani residenti in strutture e quelli che ancora vivono in casa insieme per un aiuto reciproco e una naturale collaborazione fra persone che si sostengono nelle difficoltà  dell'età  che avanza. Per i giovani l'impegno, già  attualmente, è massimo: il loro disagio nasce, molto spesso, da un disagio familiare.

Disturbi alimentari, depressione, dipendenze da alcool e droghe, affettività  confusa con il sesso sono placebi usati per colmare vuoti emotivi, che si aprono come voragini, in cui i valori si perdono come in un pozzo senza fondo. Per questo da anni il Consultorio opera nelle scuole per avvicinare e parlare ai ragazzi. La società  attuale impone dei falsi miti che rendono schiavi. Si insegue la felicità  ad ogni costo perdendo, in una folle corsa verso un fantomatico "Eldorado", la capacità  di instaurare relazioni interpersonali e di comunicare con gli altri. I ragazzi sono nature fragili e quando si presentano al Consultorio per chiedere aiuto trovano ad accoglierli 2 operatori specializzati: il loro grido va ascoltato, perché alla loro età  non possono aspettare.

Una mano tesa in ritardo può segnare irreversibilmente gli uomini e le donne di domani.
Menù Principale
This site is powered by Cescomob